sabato 19 febbraio 2011

CASA E GIARDINO

Interni ed esterni della mia casa a CARPENETO DI POZZUOLO (Udine) restaurata e decorata completamente da me. La facciata con le pitture esterne (risalenti al 1992) e lo stemma raffigurante un falco è dedicata all'Imperatore FEDERICO II HOHENSTAUFEN.





















Dipinti della camera con cavalieri medievali (anno 1992) Questa non mi riusciva senza i riflessi della vernice sulle pitture.




Camera del cosmo (2000)



Pitture su parete interna risalenti al 2000.




Il laboratorio estivo in soffittadove sono esposti i quadri più vecchi degli anni '90.


Dipinto sul soffitto della camera (1992).

 Dipinto sul soffitto (altro particolare).


Dipinto sul soffitto (particolare).









IL SANTUARIO DEL ROCK 1985 - 1986

Ed eccoci giunti al luogo più sacro, il mio rifugio di adolescente consacrato alla passione eterna per il Rock, soprattutto l'HEAVY METAL; questo è stato il tributo alle leggende del Rock: una stanza interamente dipinta (soffitto compreso) con le riproduzioni delle copertine dei dischi collezionati negli anni '80 (oltre 500 33 giri ). Le pitture risalgono al 1985-1986, le ho terminate proprio il giorno del mio 18° compleanno con la riproduzione della famosa immagine dall'album dei LED ZEPPELIN:  HOUSE OF THE HOLY.

Il grande murales della camera vecchia con la riproduzione della copertina dell'album "House of the Holy" dei Led Zeppelin.



Il Sancta Sanctorum, Collection of the beast.
Questi sono i mitici IRON MAIDEN!
Il soffitto, con un ritratto del cantante dei "THE CULT", dall'interno della copertina dell'album, che si può vedere qui di seguito:



Il famoso logo dei LED ZEPPELIN: FALLEN ANGEL!

Pitture del soffitto ispirate ai KISS e GENE SIMMONS.

Il mitico BLACKIE LAWLESS dei W.A.S.P e altre immagini dalla copertina dell'album INSIDE THE ELECTRIC CIRCUS.

Dalla copertina dell'album dei W.A.S.P
Sempre dalla copertina dell'album dei W.A.S.P, THE LAST COMMAND.

BLACKIE LAWLESS dei W.A.S.P

Dalla copertina dell'album W.A.S.P 1984

Soffitto: dalla copertina dell'album UNDER THE BLOOD RED SKY degli U2




Questi non avrebbero bisogno di presentazioni: JIM MORRISON e ROBERT PLANT.

















Nessun commento:

Posta un commento